Sarde fritte alla palermitana

Le sarde fritte alla palermitana vengono realizzate pulendo con acqua corrente le sarde e privandole delle interiora. dopo averle fatte asciugare andranno bagnate in una marinata di aceto e poi infarinate e fritte in padella nell'olio. Ecco i passaggi per le sarde fritte alla palermitana.

Portata Portata:
Secondi piatti di Pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sicilia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
25 minuti + 2 ore di ammollo + 30 minuti di cottura

Vino Vino:
Etna Bianco.

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 600 g Sarde fresche
  • 1 bicchiere Aceto
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio di oliva o arachidi
  • q.b. Farina

Preparazione

Step 1

Squamate le sarde raschiandole leggermente e tagliando le pinne; apritele a libro senza dividerle, togliete anche la testa, le lische e le interiora.

Step 2

Lavatele e asciugatele con la carta da cucina. Disponetele aperte in una terrina, salatele e bagnatele con l'aceto. Copritele e lasciatele in infusione per un paio d'ore.

Step 3

Trascorso questo tempo, scolatele, asciugatele per bene con la carta da cucina, dopo di che passatele nella farina.

Step 4

Scaldate abbondantemente l'olio nella padella dei fritti e friggete le sarde, evitando di accavallarle, fino a quando diventano dorate.

Step 5

Scolatele, appoggiatele su un doppio foglio di carta da cucina,o ancora meglio, su carta per fritti e servitele caldissime.

Consigli

I pesci azzurri sono ricchi di elementi nutritivi ma anche estremamente saporiti; consultate anche il nostro ricettario, che, oltre alla sarde alla palermitana, propone un'ampia panoramica di ricette per riscoprire la loro bontà.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno