Sarde fritte alla palermitana

Le sarde fritte alla palermitana vengono realizzate pulendo con acqua corrente le sarde e privandole delle interiora. dopo averle fatte asciugare andranno bagnate in una marinata di aceto e poi infarinate e fritte in padella nell'olio. Ecco i passaggi per le sarde fritte alla palermitana.

Portata Portata:
Secondi piatti di Pesce (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Sicilia (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
25 minuti + 2 ore di ammollo + 30 minuti di cottura

Vino Vino:
Etna Bianco.

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 600 gSarde fresche
  • 1 bicchiereAceto
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di oliva o arachidi
  • q.b.Farina

Preparazione

Step 1

Squamate le sarde raschiandole leggermente e tagliando le pinne; apritele a libro senza dividerle, togliete anche la testa, le lische e le interiora.

Step 2

Lavatele e asciugatele con la carta da cucina. Disponetele aperte in una terrina, salatele e bagnatele con l'aceto. Copritele e lasciatele in infusione per un paio d'ore.

Step 3

Trascorso questo tempo, scolatele, asciugatele per bene con la carta da cucina, dopo di che passatele nella farina.

Step 4

Scaldate abbondantemente l'olio nella padella dei fritti e friggete le sarde, evitando di accavallarle, fino a quando diventano dorate.

Step 5

Scolatele, appoggiatele su un doppio foglio di carta da cucina,o ancora meglio, su carta per fritti e servitele caldissime.

Consigli

I pesci azzurri sono ricchi di elementi nutritivi ma anche estremamente saporiti; consultate anche il nostro ricettario, che, oltre alla sarde alla palermitana, propone un'ampia panoramica di ricette per riscoprire la loro bontà.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno