Risotto San Valentino

Il risotto San Valentino viene cucinato lavando gli scampi per poi rosolarli in tegame con olio e burro spruzzandoli con del brandy lasciandoli cuocere 5 minuti. A parte realizzerete un soffritto con la cipolla, uniremo il riso, il vino e a metà cottura incorporate gli scampi, mantecando il riso con burro e panna per servirlo con del prezzemolo tritato.

Portata Portata:
Risotti con pesce (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
2

Tempo Tempo:
30 m

Vino Vino:
Verdicchio.

Ingredienti

  • 200 g Riso
  • 200 g Scampi
  • 1 bicchierino Brandy
  • 1 bicchiere Vino bianco secco
  • 1 cucchiaio Prezzemolo tritato
  • 4 cucchiai Olio extravergine
  • 20 g Burro
  • 1 Cipolla
  • q.b. Brodo di pesce
  • q.b. Sale
  • PER MANTECARE
  • 1 cucchiaio Panna
  • 20 g Burro

Preparazione

Step 1

Pulite e lavate gli scampi e lasciateli sgocciolare.

Step 2

Fateli rosolare in un tegame con 2 cucchiai d'olio d'oliva e il burro, spruzzateli con il brandy e fate cuocere per 5 minuti.

Step 3

In una casseruola fate soffriggere nel rimanente olio la cipolla tritata sottilmente, unite il riso, fatelo tostare, versate il vino, lasciate evaporare poi versatevi il brodo bollente.
A metà cottura incorporate gli scampi.

Step 4

Mantecate il riso con il burro e la panna, spolverizzatelo di prezzemolo tritato e servite subito.

Consigli

L'ingrediente che fa del riso di San Valentino un piatto afrodisiaco, manco a dirlo, sono gli scampi che, vuoi per il modo di assaporarli succhiandoli, vuoi per il sapore, predispongono la mente a piacevoli serate.

Contenuti sponsorizzati

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno