Questo sito contribuisce alla audience di

Bomboloni

I bomboloni sono realizzati con una soffice pasta fatta lievitare e poi fritta e vanno serviti caldi cosparsi di zucchero, vengono chiamati anche krapfen e si contendono lo scettro di dolce per la prima colazione. Scopriamo come preparare i bomboloni.

Portata Portata:
Dolci (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale Cucina regionale:
Toscana (Vedi altre Ricette)

Difficoltà Difficoltà:
Facile

Persone Persone:
4

Tempo Tempo:
20 minuti + 3 ore di lievitazione + 20 minuti di cottura

Vino Vino:
Pomino Vin Santo.

Costo Costo:
Economico

Ingredienti

  • 400 gFarina bianca
  • 100 gZucchero
  • 1Limone, scorza
  • 60 gBurro
  • 20 gLievito di birra
  • q.b.Olio per frittura
  • 100 gZucchero a velo
  • q.b.Sale

Preparazione

Step 1

Versate sulla spianatoia la farina con lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza del limone grattugiata. 

Step 2

Mescolate insieme gli ingredienti, formate con la farina una fontana ed unitevi il lievito stemperato in un decilitro di acqua tiepida e del burro ammorbidito a pezzetti.

Step 3

Impastate aggiungendo un pò di acqua tiepida e lavorate energicamente la pasta per circa 10 minuti finchè diventi elastica. 

Step 4

Mettete l'impasto in un recipiente, copritelo, riportatelo in un luogo caldo e fatelo lievitare per due ore.

Step 5

In seguito stendete con il mattarello l'impasto in una sfoglia spessa 1 cm, quindi con uno stampino tondo di 10 cm, ricavatene dei dischi e fate riposare su un canovaccio infarinato per 1 ora, coprendoli con un'altro canovaccio.

Step 6

In una padella profonda fate scaldare l'olio e friggetevi i dischi di pasta pochi per volta, girandoli una volta affinchè diventino ben coloriti da entrambi le parti.

Step 7

Scolate i bomboloni dall'olio e adagiateli su carta assorbente affinchè perdano l'unto in eccesso, cospargeteli di zucchero a velo e serviteli ben caldi.

Consigli

Per variare potete unire all'impasto dei bomboloni due cucchiai di uvetta lasciata macerare per 30 minuti nel vinsanto e strizzata.

Commenti

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno